freetimesophie54

'Cause it's never too late…

Archivi delle etichette: anime

TAG: quali erano o sono i cartoni animati che seguite?

Oggi voglio fare qualcosa di diverso dal solito. Sono stata taggata in un post molto divertente, quindi cercherò di fare del mio meglio per rispondere. Ho cercato di riassumere in soli 3 cartoni animati la mia infanzia (e un po’ della mia adolescenza), un’impresa davvero ardua. Fatemi sapere se il tag vi piace e se risponderete anche voi!

Regole:

A) Taggate la creatrice dell’articolo
B) Taggate almeno 10 persone
C) Esponete con tanto di foto almeno 3 cartoni animati che guardavate
D) Taggate chi vi ha taggato

Tutto chiaro? Bene, allora iniziamo!

A) Creatrice del tag: fruttidiboscoblog

B) Taggo tutti, chiunque capiti qui a leggere si senta chiamato in causa!

C)

  • Sailor Moon: in assoluto il mio cartone preferito. Chi non ha mai sognato di trovarsi al posto di Bunny mentre recitava: “Potere del cristallo di Luna, vieni a me!”? Ricordo che avevo tutte le cassette, ogni volta che ne arrivava una nuova la guardavo in continuazione. Non mi stancava mai ed è stato un pilastro anche per le mie “ossessioni” future (vedi Buffy ad esempio: so a memoria tutti i dialoghi e avrò visto la puntata musical almeno 30 volte, oppure Xena, Angel, ecc. Insomma, le donne forti e i super eroi con fragilità emotive mi affascinano).sailor-moon
  • Pokémon: sì, lo so, è un’ossessione condivisa. Ricordo ancora quando i piccoli mostriciattoli tascabili hanno iniziato a far parte della mia vita. Dopo aver visto la prima puntata, non sono più riuscita a smettere: giocavo assiduamente e possedevo (quasi) tutti i giochi, collezionavo le figurine e avrò finito almeno 2 albi. Ossessionata a dir poco, anche perchè mi piaceva il loro aspetto “social”: ero ancora alle elementari e giocavo insieme ai miei compagni (a volte inscenando delle vere e proprie “battaglie”, che si risolvevano sempre in grandi abbracci), scambiando le figurine come se fossero preziose. Tornando al cartone, appena l’ho visto mi sono innamorata di Pikachu, il topo giallo “elettrizzante”, pensavo mi somigliasse forse: così diffidente all’inizio, ma con il tempo diventa il più grande amico del suo allenatore.pikachu-zuma
  • E per ultimo, ma non ultimo (ovviamente): Kareshi kanojo no jijō, detto anche Karekano, e conosciuto qui in Italia come “Le situazioni di lui e lei”. Questo cartone è stato importante per me perchè ha segnato il mio passaggio dai cartoni animati “per bambini” agli anime (soprattutto shōjo). La storia non è particolarmente innovativa, ma la caratterizzazione psicologica dei personaggi non può che far innamorare chiunque di questo anime/manga. Il tema principale trattato è quello del mascheramento: i protagonisti nascondono il loro vero io agli altri e soprattutto a loro stessi, ognuno per differenti motivazioni (Yukino lo fa per essere adorata da tutti, Arima perchè nasconde un’infanzia difficile e la paura di diventare come i suoi genitori, ecc). L’anime è di soli 26 episodi e dal 19 in poi diventa parecchio strano dal punto di vista “stilistico”, a causa del cambio di regia. Infatti mi piace guardarlo fino all’episodio 18 (uno dei miei preferiti, “Evoluzione”) e poi rileggere il manga fino alla fine. Se non lo avete mai visto, vi consiglio di recuperarlo, ne vale davvero la pena, credetemi. Che dire ancora, se non “Pero Pero”?karekano 2

D)Tag ricevuto da: Bits and Pieces Ti ringrazio moltissimo per avermi taggata, mi sono divertita molto a rispondere e a ripercorrere la mia infanzia!

So che questo è un po’ un off topic, ma spero di essere riuscita a strapparvi un sorriso.

 

Annunci